Therapeutic Anevrotic Process

Capitolo 4

La struttura mentale

L’attività del pensiero si compone nell’insieme della personalità individuale, in cui ha luogo la capacità di interpretare e reagire efficacemente alla realtà. In questa fase si osservano e si prendono in esame le condizioni tipiche nella vita del soggetto, nel quale si realizza l’adattamento alla realtà e la reazione all’ambiente, mentre l’esperienza emotiva esprime le funzioni mentali. Affiorano le caratteristiche di personalità, in cui il pensiero manifesta le proprie condizioni.

Argomenti trattati

  • Gli aspetti inesplorati

    Gli argomenti che nel corso della vita sono in grado di fornire desideri e paure sono simili tra gli uomini, unica condizione che li rende parzialmente differenti riguarda le distorsioni con cui ognuno viene interpretato; esse sono dovute a quello che le esperienze di vita hanno trasmesso al soggetto e come egli le ha comprese ed assunte64.

  • Studio delle caratteristiche umane

    La capacità umana di produrre il comportamento e variarne le caratteristiche, porta ad adattarsi alla realtà in modo spontaneo, frutto di una logica razionale e conosciuta. Ma l’uomo non è il suo comportamento; ancor meno ne è la conseguenza diretta o risulta spiegabile dalle sue manifestazioni.

  • Trasmissione evolutiva spontanea

    La tendenza umana persegue un fine anevrotico in uno schema che riguarda l’intera specie nell’insieme della sua storia. Lo sviluppo filogenetico, come quello relativo all’individuo, ha una tendenza naturale verso l’equilibrio; grazie a questa propensione l’individuo sviluppa una maturazione.

  • La capacità individuale ed il tempo

    Nella mente il tempo cambia forma ed abbandona la propria dimensione, fino ad avere caratteristiche di similitudine tra gli individui. La mente umana non vive il senso e la percezione del tempo in modo ordinario, ma lo elabora annullandone il valore

  • Consapevolezza dei pensieri

    Non siamo noi a possedere la Psiche, piuttosto essa ci orienta, fin quando e fino a dove non conosciamo di noi.

  • I pensieri del profondo

    Dalla realtà di cui si ha consapevolezza si può osservare solo quello che accade in superficie, mentre la profondità ci è ignota. In profondità hanno vita i pensieri ed i movimenti mentali che ogni esistenza suscita.